Alla scoperta degli archi naturali di pietra

VIAGGIO ESCLUSIVO FRA LE PIU' BELLE OPERE D'ARTE DELLA NATURA. A VOI QUALE PIACE DI PIU'?

ARCHI NATURALI, I PIU' BELLI DEL MONDO

Cosa sapete a proposito degli archi naturali di pietra? Si tratta di autentiche opere d’arte della natura, sparse nei quattro angoli del pianeta. Niente di misterioso, ma semplicemente il risultato dell’erosione e della conformazione geologica del suolo che, ne secoli, hanno dato vita a qualcosa di decisamente sorprendente. Punti di Fuga è andato alla scoperta degli archi di pietra della terra, e propone ai suoi lettori un viaggio per conoscere quelli che possiamo definire i migliori monumenti eretti da Madre Natura. A voi quale piace di più? Ditecelo al termine di questo viaggio davvero sorprendente.

ARCHI NATURALI: LANDSCAPE ARCHLANDSCAPE ARCH

Il più lungo arco di pietra? Certamente il Landscape Arch, che ha una campata di ben 88 metri ed si trova nell’Arches National Park nello Utah, USA in un’area chiamata, non a caso, il Giardino del Diavolo (Devil’s Garden), dato che si regge a malapena, ma non è l’unico arco dei record, ce ne sono molti altri.


ARCHI NATURALI: AZURE WINDOWFINESTRA AZZURRA

La finestra azzurra, simbolo di Malta, purtroppo non esiste più, crollata l’8 marzo 2017 a seguito di una mareggiata troppo forte, ma vale la pena di citarla data la sua incredibile imponenza e maestosità per sensibilizzare sulla protezione di queste meraviglie della natura molte delle quali destinate a scomparire a causa della loro fragilità.


ARCHI NATURALI: FARAGLIONIFARAGLIONI

Sono forse i tre scogli più famosi del mondo e proprio per questo probabilmente i meno considerati dal punto divista dell’arco naturale che si estende sotto lo scoglio centrale, 60 metri, che i turisti adorano attraversare a milioni tutti gli anni, prima o dopo aver fatto visita alla più famosa “Grotta Azzurra” cui sono spesso intitolate le pizzerie di tutto il mondo.


ARCHI NATURALI: ARCO DELL'ELEFANTEARCO DELL’ELEFANTE

Siamo ancora nel Mediterraneo, a Pantelleria precisamente, e la somiglianza con la proboscide di un elefante che si abbevera gli ha dato il nome. E’ lo spettacolare Arco dell’Elefante, e si immerge in un mare di acque pure e cristalline.


ARCO NATURALE DI CAPO PALINUROARCO NATURALE DI CAPO PALINURO

Sempre in Italia, lungo la costa del Cilento ecco stagliarsi l’arco naturale di Capo Palinuro, visibile sia dal mare sia dalla terra. Intorno sorgono grotte marine e tratti di mare spettacolari. La bellezza della costa ispirò persino il poeta Virgilio che fece naufragare il suo eroe Enea proprio su questo tratto di litorale campano.


ARCO NATURALE DI MONGERBINOARCO DI MONGERBINO

Sfruttato anche dalla Ferrero per la pubblicità dei suoi baci in quanto i due bracci sembrano sporgersi dalla roccia nell’atto di un romantico bacio, questo incredibile arco naturale si trova nell’Oasi di Bagheria, non lontano da Palermo, è chiamato anche arco azzurro di Mongerbino o arco dei baci. L’accesso è ovviamente sconsigliato, ma nessuno, soprattutto gli abitanti della zona, rinuncia a salirvi, tanto che le questioni sulla sua fruizione sono da molto tempo al centro di polemiche e controversie giuridiche.


 PRAIA DE AUGAS SANTAS

Se si chiama “Spiaggia delle Cattedrali” o “Spiaggia delle Acque Sante” ci sarà un motivo: qui gli archi sono più di uno e sono davvero spettacolari, si trovano in Galizia, nel nord della Spagna, e quando c’è la bassa marea lo spettacolo è impareggiabile, chi non vorrebbe camminare sotto queste volte “celestiali”?


ARCHI NATURALI: FALAISE D'AMONTFALAISE D’AMONT

Qui gli archi naturali sono due, più famoso quello che si affaccia sulla spiaggia di Etretat, non lontano da Le Havre, ritagliati sulla bianchissima scogliera sul canale della Manica e battuta da venti fortissimi. È stata dipinta dai più famosi artisti dell’Impressionismo francese attirati dagli spettacolari panorami che si godono tanto dalle spiagge che dalla sua sommità.


ARCHI NATURALI: PONT D'ARCPONT D’ARC

Si tratta di un arco particolarissimo, perché attraversato da un fiume. La sua altezza è di 54 metri e si trova nelle gole dell’Ardèche, in francese “gorges de l’Ardèche”, il fiume che dà il nome al dipartimento nel sud della Francia, la sua unicità lo rende meta di numerosissimi canoisti che adorano passarci sotto in estate ed è anche detto “la porta d’ingresso dei gorges de l’Ardeche”, che formano un canyon di 30 chilometri scavati nell’altopiano calcareo francese.


ARCHI NATURALI: GREEN BRIDGE, GALLESGREEN BRIDGE OF WALES

Il ponte verde del Galles è un arco naturale molto suggestivo, formato da depositi carboniferi preistorici e sorge all’interno del parco nazionale della Costa del Pembrokeshire, nel Galles. Il suo accesso a dispetto della forma è relativamente semplice attraverso un sentiero segnalato.


ARCHI NATURALI DI KLEFTIKO, GRECIAARCHI NATURALI DI KLEFTIKO

A Kleftiko, piccola e selvaggia spiaggia dell’isola di Milos, nelle Cicladi, raggiungibile solo via mare, si trovano fantastici faraglioni di pietra molti dei quali attraversati da spettacolari archi naturali dovuti al continuo lavorio del mare. Tra un arco e l’altro ci sono grotte, anfratti rocciosi e minuscoli lidi dalla sabbia finissima, accecanti, isolati ed incontaminati.


ARCHI NATURALI: CABO DE SAN LUCAS MESSICOEL ARCO DE CABO SAN LUCAS

L’Arco di Cabo San Lucas si trova in Messico, a sud della stretta penisola di Baja California. L’arco si raggiunge solo via mare ed è circondato da irti e pericolosi scogli che contrastano con i profondi fondali che nascondono un immenso canyon subacqueo della vicina Playa del Amor. Un luogo incantevole, misterioso e al contempo affascinante, capace di imprigionare le emozioni di chi lo visita.


 ARCHI NATURALI: THE ROCK OF RAOUCHÉ, MESSICOTHE ROCK OF RAOUCHÉ

Non passa inosservato a Beirut l’arco della costa di Raouché, imponente e monumentale come un arco del trionfo l’arco naturale di Raouchéù, o Rocca dei piccioni, è talvolta usato per l’esposizione di vessilli o striscioni di protesta. Caratterizzato da due grandi formazioni rocciose simili a sentinelle gigantesche nel mezzo di una baia, richiama turisti e curiosi ed è una destinazione molto popolare tra gli abitanti della capitale che si recano sulla costa per ammirare il tramonto.


ARCHI NATURALI: PRAVČICKÁ BRÁNAPRAVČICKÁ BRÁNA

Con i suoi 26 metri di altezza è il più grande arco arenario naturale dell’Europa e uno dei monumenti più suggestivi della Repubblica Ceca, per il suo particolare paesaggio è uno dei preferiti dai registi del genere  fantasy che qui hanno girato molti film: qualcuno potrà riconoscere l’ambientazione de “Le cronache di Narnia”, che ha visto l’arco come uno dei protagonisti delle inquadrature.


ARCHI NATURALI: DELICATE ARCH, USADELICATE ARCH

In bilico su di uno strapiombo, il Delicate Arch sembra messo lì dall’uomo con la sua elegante sagoma per dominare un imponente anfiteatro roccioso nel parco nazionale degli Arches nello Stato americano dello Utah, al confine del fiume Colorado. Come suggerisce il nome, questo non è l’unico arco del parco, ma, per la sua posizione panoramica, certamente il più fotografato e suggestivo.


ARCHI NATURALI: LA PORTADA, CILELA PORTADA

A dispetto della maestosità ed imponenza La Portada è molto fragile e per questo chiusa al pubblico dal governo cileno che lo considera un monumento nazionale naturale protetto, al punto che nella città de La Serena gli è stato dedicato uno stadio calcistico, sport che tutti sanno molto popolare in quel Paese come da noi. Si trova a circa 18 chilometri a nord della città di Antofagasta, a nord del Cile ed è un’attrazione turistica di tutto rispetto con ristoranti, negozi ed un museo lungo il percorso per raggiungerlo.


ARCHI NATURALI: KINGSGATE BAY, INGHILTERRAKINGSGATE BAY

Al termine di una bianchissima scogliera nella contea del Kent, nel sudest d’Inghilterra, si può ammirare l’arco naturale di Kingsgate Bay, una suggestiva baia sabbiosa dalla acque purtroppo troppo fredde per bagnarsi in libertà. L’elemento caratterizzante è proprio in fondo alla baia sormontata da irte falesie bianche, quella una cornice ovale scolpita dalle forze della natura.


 ARCHI NATURALI: LONDON ARCHLONDON ARCH

Il London Arch è quello che rimane del London Bridge dopo il suo collasso il 15 gennaio del 1990 ed è oggi un arco naturale marino nel Port Campbell National Park, in Australia. A seguito del crollo del ponte due turisti rimasero imprigionati per molte ore sull’isola sovrastante l’arco, per essere salvati con un elicottero della polizia, fortunatamente nessuno rimase ferito nell’incidente.


ARCHI NATURALI: TE WHANGANUUI-A-HEI

TE WHANGANUUI-A-HEI

L’arco di Te Whanganui-A-Hei si trova sulla spiaggia della riserva marina di Cathedral Cove (Nuova Zeanda), che prende il nome da una grande grotta al suo interno, e la suggestione nell’attraversarlo è tale che è stato scelto ed usato dal regista per girare il film “Le Cronache di Narnia: il Prince Caspian”.“Te Whanganui-A-Hei”, significa letteralmente “La grande baia di Hei”, che secondo la tradizione Māori è un re venuto dal mare che scelse questa area come luogo dove stabilire la propria tribù, proclamandone la proprietà e chiamando l’isola “Te Kuraetanga-o-taku-Ihu”, “il prolugamento del mio naso”.


ARCHI NATURALI: HOPEWELL ROCKS CANADAHOPEWELL ROCKS

Le Hopewell Rocks, Rocce della Buona Speranza, sono chiamate anche Flowerpots Rocks, le Rocce dei Vasi da Fiore, o semplicemente The Rocks, Le Rocce, e sono formazioni causate dall’erosione del mare che inondando la baia due volte al giorno con un’alta marea ne provocano l’erosione alla base. Simili a funghi, formano un arco molto visitato e si trovano nei paraggi di Hopewell Cape vicino a Moncton, sulla Costa meridionale del Québec in Canada.


ARCO NATURALE DI SAN FELICEARCO NATURALE DI SAN FELICE

L’Arco Naturale  di San Felice si trova nel Gargano, ed è uno dei simboli del promontorio famoso nel mondo e tra i luoghi più visitati via mare di Vieste. Visibile da lontano e persino dalla strada che costeggia il mare.

 

LEGGI ANCHE
Le città fortificate più belle d’Italia
I dieci ristoranti più strani del mondo