Quelle piccole coccinelle assassine

Chi pensa che le coccinelle siano dei piccoli mostri della natura alzi la mano. E invece, questi piccoli insetti forieri di buoni pensieri e tanta fortuna, sono dei rapaci mangiatori di afidi, per nulla teneri e simpatici. Ok, direte voi: si tratta del cerchio della vita e delle regole di madre natura. Indubbiamente avete ragione, ma avreste mai immaginato che la piccola amica rossa a puntini neri si pappi in media 100 poveri afidi al giorno? Chi coltiva la terra, la guarda con benedizione, perché è un ottimo insetticida naturale. Ma se guardiamo la faccenda dal punto di vista della comunità degli afidi, beh le cose cambiano.

Del resto gli afidi sono appetidosi (per le coccinelle ovviamente): sono pieni zeppi di linfa che a loro volta succhiano dai vegetali e quindi molto zuccherini. Delle autentiche prelibatezze. Per individuarli la coccinella (come tutti gli altri insetti) sente la forma degli odori. Sì, avete capito bene: la forma degli odori. A livello molecolare, infatti, gli odori che noi percepiamo hanno una forma precisa e gli insetti, contrariamente agli uomini, hanno la facoltà di cogliere questa forma, di percepirla. E dunque di piombare sulle prede con assoluta certezza e precisione e, nel caso della coccinella, di abbuffarsi di afidi.