Foreste a rischio di estinzione

Ogni anno vengono cancellati dalla faccia del pianeta tredici milioni di ettari di foreste con un danno incommensurabile anche per gli essere umani ovvero per l’intera umanità. Il WWF ha tracciato una mappa dei polmoni verdi del pianeta, a rischio di distruzione entro il 2030: Amazzonia, foresta atlantica e Gran Chaco (Sud America), Borneo (sud-est asiatico), Cerrado (Brasile), Choco-Darien (Colombia), Africa Orientale, Australia orientale, Greater Mekong (Thailandia), Nuova Guinea e Sumatra. Questi luoghi contengono la più ricca concentrazione di fauna selvatica al mondo, comprese le specie in via di estinzione, come oranghi e tigri, e sono tutti aree fondamentali per molte comunità indigene. Se non si interviene, oltre 230 milioni di ettari di foresta scompariranno entro il 2050. E poi cosa resterà della terra?