Aletsch, l’Himalaya fra le mura di casa

DA VISITARE IN ESTATE: ECCO I NOSTRI SUGGERIMENTI

L’Aletsch è il ghiacciaio il più esteso delle Alpi, con i suoi oltre 120 chilometri quadrati di superficie: si trova nei Cantoni Berna e Vallese in Svizzera, a sud delle famose montagne Jungfrau, Mönch ed Eiger, dalle quale riceve le enormi colate glaciali che sfociano nel Konkordiaplatz (Piazza della Concordia). E’ un vasto altopiano glaciale quasi pianeggiante, largo più di 5 km e profondo almeno 1.500 metri il cui impatto visivo è così impressionante che i pionieri dell’alpinismo ne hanno voluto trasferire il toponimo dalla Svizzera al tetto del mondo: ebbene sì, uno dei più grandi circhi glaciali nella zona del K2, in Himalaya, è stato battezzato “Circo Concordia”, proprio per l’affinità con il massiccio glaciale svizzero.

L’altopiano glaciale svizzero dell’Aletsch prende il nome dall’Aletschhorn, un monte di 4.195 metri ad ovest di esso e scalato la prima volta nel 1859, sul suo lato orientale si trova il lago glaciale  Märjelensee a 2.350 metri di quota.

NON SOLO SPORT

Il luogo è davvero spettacolare ed è difficile pensare di andarci solo per sciare o scalarne le pendici: qui la natura ci fa sentire parte del suo grande sistema. Sulle sue vette si trova il Konkordiahütte (Rifigio Concordia), un posto davvero storico e meta di studiosi ed appassionati di speleologia glaciale, come punto di riferimento per esplorare i grandi crepacci, pozzi, mulinelli e le tante e tante spaccature che caratterizzano il suo corpo glaciale come profonde ferite. Il Konkordiaplatz, con i suoi affluenti glaciali, è certamente un posto unico in Europa ed è visitabile molto bene in estate, quando l’alta pressione mantiene costanti e soleggiate le giornate ed il ghiacciaio si mostra vanitoso in tutta la sua bellezza risplendendo sotto i raggi del sole.

STRANI AVVISTAMENTI

La visita al ghiacciaio è per esperti alpinisti, ma anche i turisti possono godere da lontano della sua incredibile bellezza avvicinandosi il più possibile ad esso attraverso i numerosi impianti di risalita. Certamente l’ambiente glaciale non è tra i più accoglienti, e c’è anche chi giura di aver visto uno Jeti aggirarsi tra i crepacci.

PUNTO DI FUGA Ghiacciaio dell’Aletsch
Perché è un punto di fuga (giudizio dell’autore) Perché è uno dei ghiacciai più belli del mondo
Punteggio da 1 a 10 8
Consigli Visitarlo in estate
Un luogo si classifica punto di fuga se ti mette a stretto contatto con la natura e la natura è dominante
se ti fa star bene con te stesso se ti fa venir voglia di non tornare più a casa
se ti dà emozioni forti se, una volta tornato, lo porti con te nel cuore