Wander women all’assalto

Sapete chi sono le wander women? Sono le donne che viaggiano da sole. Vuoi per libera scelta, vuoi per necessità, vuoi perché non hanno un partner degno di condividere un viaggio (o semplicemente perché non hanno un partner), le wander women sono in forte crescita. I più cattivi le bollano come possedute dal «demone» del wanderlust che, tradotto dall’inglese, significa desiderio di viaggiare, scoprire, esplorare. In un certo senso, emanciparsi con la valigia in mano (o con il salvagente in spalla).

Le ultime ricerche  rivelano che il tasso di crescita delle wander women è del 10% l’anno. E se secondo uno studio della rivista Travel and Leisure il 75% delle donne statunitensi viaggia senza problemi anche da sola; in Italia, per l’Isnart, la percentuale si attesta intorno al 55%. In moltissimi casi si tratta di donne single, ma sono in aumento le fidanzate o mogli che, non potendo far coincidere i periodi di ferie col partner, decidono di partire lo stesso. Senza rinunciare alla sicurezza, naturalmente. Infatti le donne che viaggiano da solo sanno documentarsi opportunamente e ci sono in rete molti blog e community che offrono alle wander women tutti i suggerimenti del caso come www.inviaggiodasola.comwww.viaggiodasolaperche.com e www.permesola.com. Ma dove vanno? Ai primi posti ci sono le capitali europee.