Le libellule prevedono il futuro

Recentissimi studi hanno stabilito che le libellule sono in grado di prevedere il futuro. Grazie ad un sistema neuronale complesso, questi insetti sono in grado di vedere la traettoria delle proprie prede volanti, generalmente mosche e altri insetti, prima che tale traettoria sia compiuta. In pratica prevedono la direzione e la velocità della mosca, guardando avanti nel tempo di qualche frazione di secondo, e piombando quindi in modo impietoso sulla preda, che difficilmente ha la possibilità di sfuggire.

Prevedere la traettoria dell’insetto che inseguono con certezza assoluta (e dunque non per tentativi fortunati) è il risultato del sistema neuronale complesso della libellula. Un sistema che è allo studio degli scienziati, in quanto potenzialmente carico di prospettive di sviluppo scientifico. Non ci crederete, ma la libellula è anche uno dei predatori più feroci che ci siano in natura: non lascia scampo alle sue prede. Al confronto, il leone e lo stesso “ferocissimo” coccodrillo, piuttosto che lo squalo bianco, sono delle mammolette.

La libellula è un insetto sopravvissuto alle grandi estinzioni della storia. Secondo gli etnologi esiste da ben 2 miliardi di anni. Mangia mosche e la sua capacità predatoria supera il 90 percento, ovvero 9 mosche su 10 finisco fra le sue mascelle. Implacabile. Determinata. Preveggente.